Quartiere Coppedè a Roma: tra liberty e gotico

Il quartiere Coppedè è uno dei luoghi più particolari di Roma. Un luogo molto affascinante, che in realtà non è nemmeno un quartiere, ma solo un complesso di palazzi. Merita fare una visita in questo posto per fare delle foto alle facciate dei palazzi perchè ciò che lo caratterizza è un’architettura molto particolare, un miscuglio di liberty, art decò e gotico. E poi vi innamorerete letteralmente di questo posto, o almeno a me è successo così ed è decisamente il luogo dove vorrei vivere di più qui a Roma.

Fare delle buone foto in questo luogo non è sempre molto facile, la disposizione della piazza con la fontana al centro e la presenza di macchine un po’ ovunque non rende le cose semplici. Alcuni palazzi sono recintati e oscurati dagli alberi, ma invece ci sono alcune foto che vi verranno molto bene secondo me soprattutto l’arco da cui si accede a Piazza Mincio da Via Tagliamento, la facciata di Palazzo del Ragno, il palazzo che si trova di fronte e molte delle facciate laterali dei palazzi.

Sono sicura che come me quando vi troverete li, avrete l’irrefrenabile desiderio di entrare a sbirciare dentro i palazzi. Bè sappiate che è un’impresa difficile, ci sono portieri che sono come cani rabbiosi e appena vi avvicinate ai portoni vi fulminano con lo sguardo! Altri sono più gentili e vi faranno entrare, ma in questo caso vi avviso che non sarà facile fare delle foto perchè l’interno dei palazzi è molto buio e soprattutto con lo smartphone non verranno un gran che (ma merita entrarci comunque ve lo assicuro).

E poi ad ogni angolo si trovano dettagli da fotografare.

 

(Visited 89 times, 1 visits today)