Lago di Braies e dintorni: una settimana lontano dalla città

Ogni volta che devo pianificare una vacanza in mezzo alla natura, prima di partire penso sempre se, lassù in mezzo alle montagne e tra i boschi, troverò abbastanza cose da fare e da vedere. La città è il mio ambiente naturale, quello dove mi trovo più a mio agio, così anche questa volta, in partenza, sono stata presa da una leggera ansia durante il lungo viaggio in treno che da Roma mi ha portato in Trentino Alto Adige. L’unica cosa che mi dava un reale conforto era l’idea di fuggire dal caldo romano di un’estate che si preannunciava bollente.
Ma questa volta per me ci sono state molte sorprese. Sarà che era da molto tempo che non mi allontanavo dalla città, ma fatto sta che tutte le mie idee negative sull’andare in montagna d’estate sono svanite dopo circa un’ora dal mio arrivo a San Candido.

San Candido

San Candido è una piccola cittadina che conta poco più di 3000 abitanti per lo più di madrelingua tedesca. Le strade del paese sono incredibilmente pulite e ordinate. Le case sono quelle tipiche dei paesi di montagna del Südtirol: i muri bianchi o dalle tinte pastello, i balconi in legno, i tetti spioventi, le finestre e le porte rosse o di altri colori vivaci.

Panorama di San Candido

Tipica casa di montagna a San Candido con porte e finestre rosse

Piante e fiori ovunque e biciclette appoggiate ai muri senza catena o lucchetto.

San CandidoIl paese si visita in poche ore, ma a me è piaciuto molto e varie volte ci sono ritornata per passeggiare tra le sue strade.

Lago di Braies

Una delle attrazioni più popolari da queste parti è il Lago di Braies che dista circa 25 minuti di macchina da San Candido. Il lago è famoso per il colore verde smeraldo delle sue acque, sullo sfondo unico della Croda del Bracco alta 2800 metri.

Il Lago di Braies

Oltre ad ammirare il panorama si può fare un giro in barca o una passeggiata lungo il sentiero che segue le sponde del lago. Le barche sono a remi e possono essere affittate presso la casetta di legno, mentre il sentiero, lungo circa 3,5 km, è adatto a tutti e può essere percorso interamente in circa 1 ora e mezza.

Io ne ho approfittato per fare un picnic con tutta la famiglia sul prato, vicino alla piccola chiesetta bianca con il tetto a punta, ma c’è anche un grande albergo con ristorante e un bar che offre panini, piatti con salsicce e patate, torte e gelati.

Chiesa con tetto a punta sulle sponde del Lago di Braies

Altri laghi

A brevissima distanza da San Candido (circa 10 minuti di macchina) c’è il lago di Dobbiaco, sicuramente più tranquillo del Lago di Braies. Qui è possibile fare un’escursione sul pedalò ed incontrare cigni e anatre.

Lago di Braies e dintorni: il lago di Dobbiaco

Oltrepassando i confini regionali e arrivando in Veneto ci sono poi da vedere anche il Lago di Misurina e il Lago Antorno, entrambi bellissimi e a non più di mezzora di strada.

Ps. Lungo la strada per il lago Misurina ho incontrato loro, le simpatiche mucche dal pelo lungo originarie della Scozia. Di mucche se ne vedono tante da queste parti, che pascolano libere nei prati, con un po’ di fortuna incontrerete anche loro!

Mucche Highlander in Trentino

Gita a Lienz

L’Austria si trova proprio dietro l’angolo a pochissimi chilometri di distanza e se avete una mezza giornata libera potete approfittare per fare una gita a Lienz. Noi ci siamo andati di domenica e a dirvi la verità abbiamo trovato un’atmosfera quasi surreale. In Austria il giorno di riposo domenicale è preso molto seriamente e infatti abbiamo trovato tutti i negozi chiusi e la città semi deserta.

Lago di Braies e dintorni: gita a Lienz in Austria

In realtà la cosa non ci è più di tanto dispiaciuta perchè ci siamo goduti la tranquillità di questa piccola città austriaca passeggiando per le sue strade fatte di ciottoli e casette colorate.

Per vostra informazione esiste una pista ciclabile che da San Candido porta a Lienz lunga 44 km e facilmente percorribile anche da chi non è particolarmente allenato. Per il ritorno si può usufruire del treno attrezzato per ospitare le biciclette.

Attività da fare con i bambini

Vivere la dimensione del paese di montagna con un bambino piccolo è stato particolarmente piacevole. San Candido è piccola, le strade sono pedonali, le aree verdi sono pulite e ci sono molte attività pensate apposta per i bambini. Vi racconto quali sono state le nostre preferite.

La seggiovia per il Monte Baranci e il funbob

Questa è sicuramente una delle attività più divertenti da fare da queste parti. Siamo saliti con la seggiovia pensando che l’unica cosa che ci aspettasse una volta arrivati in cima fosse la discesa con il funbob, ma ci sbagliavamo.

Lago di Braies e dintorni: salita in seggiovia sul Monte Baranci

La stazione a monte del Baranci ospita un parco giochi per bambini con gonfiabile, scivolo, altalene e molto altri giochi. La nostra escursione che teoricamente doveva durare mezzora, si è trasformata in una lunga mattinata di giochi con tanto di pranzo al rifugio Haunold.

Pranzo al Rifugio Haiunhold

Dopo pranzo finalmente è arrivato il tanto atteso momento della discesa con il funbob: 1739 metri di pista su rotaia (la più lunga in Alto Adige) che ti fa arrivare direttamente a valle in pochi minuti! Esperienza divertente (con tanto di foto ricordo) che abbiamo ripetuto il giorno dopo, perchè Bernardo non vedeva l’ora di andare di nuovo “su quella cosa gialla che va tanto veloce”.

Funbob a San Candido

Alcune informazioni utili: la seggiovia è aperta dalle 9.30 alle 17.30 tutti i giorni. Il costo del biglietto (salita in seggiovia + discesa in funbob) è di 16.70 € per gli adulti e di 11.70 € per i bambini (ma i bambini sotto gli 8 anni non pagano! Inoltre acquistando corse multiple si risparmia). Dopo gli 8 anni i bambini devono usare il funbob individualmente.

Il parco giochi nel bosco

Sopra ad una collinetta da cui si vede il paese di San Candido dall’alto, c’è un parco giochi in mezzo ad un bosco. Uno dei posti più belli dove abbia mai portato Bernardo a giocare. Ci sono tre sentieri per arrivarci: il primo si trova alla fine di Via Freising e se partite dal centro di San Candido questa è la strada migliore. Il secondo si trova alla fine di Via Baranci (all’inizio della strada sterrata) più ripido, ma molto breve. Infine il terzo sentiero si può prendere lungo la strada che da Sesto porta a San Candido (prima di arrivare all’Hotel Sole Paradiso).

Il parco si trova in mezzo agli alberi e comprende molti giochi di legno tra cui scivoli, altalene, una carrucola, oltre che ad uno stagno che in questo periodo è pieno di girini con tanto di ponte e zattera per attraversarlo.

Il Mondo Magico della Foresta

L’ultima tappa che vi consiglio è il Mondo Magico della Foresta: non un semplice parco giochi, ma un percorso didattico nel bosco, dove i bambini possono arrampicarsi sugli alberi, esplorare casette di legno e imparare moltissime cose sugli animali, le rocce, i boschi. Il parco è raggiungibile percorrendo un breve sentiero che parte da dietro il Centro Visite del Grand Hotel.

Ps. Se ti piace questo post condividilo!

(Visited 302 times, 1 visits today)