Ex Mira Lanza: il museo di street art a Roma

Visitare il Museo dell’Ex Mira Lanza è stata un’esperienza assai strana. Si tratta di un luogo piuttosto particolare. Direi non adatto a tutti, ma certamente interessante e sicuramente imperdibile per chi è appassionato di street art nella sua forma più pura. La dicitura scelta dai curatori per descriverlo vi farà capire molte cose: open 24/7, free entry, no toilets, no gift shop, no high heels, yes gypsies.

Ex Mira Lanza

Se non l’avete ancora capito si tratta di un museo abusivo, realizzato all’interno della struttura abbandonata di una fabbrica di sapone. La Mira Lanza appunto, costruita nel 1899 e abbandonata definitivamente negli anni 80.

la fabbrica abbandonata vista dall'esterno

Una parte degli edifici fu ristrutturata e oggi ospita il Teatro India. Il resto del complesso è stato lasciato in totale stato di abbandono per decenni. Nell’estate del 2016 la 999Contemporary (quelli di Tor Marancia per intenderci, potete leggere qui il mio post a riguardo) decide di usare la struttura per crearci un “museo” di street art e chiama l’artista francese Seth a realizzare le sue opere.

opera dell'artista francese Seth che raffigura un bambini che dorme e usa un libro come coperta opera parzialemnte cancellata da un incendio

Informazioni pratiche

L’accesso agli edifici è libero, ma tenete conto che dentro ci vivono delle persone. La situazione mi è sembrata abbastanza tranquilla, ma eviterei di visitare il posto da soli. Eventualmente c’è anche la possibilità di richiedere una visita guidata gratuita con il curatore del museo. Vi basterà scrivere una mail a questo indirizzo exmiralanza@999contemporary.com.

opera dell'artista francese Seth che rafficura un bambino seduto di spalle su un cumulo di mattoni colorati

L’area è molto sporca, vi capiterà di camminare su qualsiasi tipo di rifiuto, per questo consiglio l’uso di scarpe adatte e di pantaloni lunghi.

Per sapere l’esatta ubicazione della fabbrica e dove si trovano l’entrata e l’uscita del museo vi invito a dare un’occhiata al sito ufficiale, molto curato e dettagliato. Qui trovate anche una mappa con segnalate tutte le opere. Tenete conto che questo posto è in continuo cambiamento: chi ci vive costruisce delle baracche, poi le distrugge, alle volte appiccando anche degli incendi. Le opere si deteriorano e si modificano e a quelle già esistenti se ne aggiungono di nuove. Per questo è anche interessante dare un’occhiata alle foto sul sito del museo dell’ex Mira Lanza proprio per vedere come si presentavano il luogo e i murales in origine.

la firma dell'artista scritta a caratteri enormi su un'intera parete dell'edificio dell' ex mira lanza con vernice rossa


Hashtag consigliati: #igersroma / #streetartofficial / #bepartofstreetart / #streetartitaly 

Profili Consigliati: @seth_globepainter / @999contemporary

(Visited 91 times, 1 visits today)