10 luoghi speciali a Trieste da vedere e fotografare

Trieste, questa strana città del nord dove non si capita mai per caso. Si perchè a Trieste è davvero difficile essere di passaggio, la sua posizione così lontana da tutto il resto dell’Italia, non la rende certo una meta facile da raggiungere. A Trieste ci si deve proprio voler andare, ma quando si decide di andarci, quasi mai si rimane delusi. Questa è la città dove sono nata e cresciuta e ve ne ho già parlato varie volte. Un po’ di tempo fa vi ho raccontato quali sono le mie vie preferite, quelle più speciali e fotogeniche dove difficilmente arrivereste se non conoscete bene la città (leggi qui). Oggi invece vi vorrei far vedere 10 luoghi speciali a Trieste: alcuni sono molto conosciuti, altri invece sono un po’ nascosti e segreti, ma in tutti c’è qualcosa di unico e bello non solo da vedere ma soprattutto da fotografare!

Faro della Vittoria

Il Faro della Vittoria domina la città. E’ situato in una zona periferica che si chiama Gretta, ma è facilmente raggiungibile anche in autobus (linee 42, 44, 46 che partono da Piazza Oberdan). Fu inaugurato nel 1927 e oltre ad essere un faro per la navigazione, è un’opera commemorativa ai marinai caduti durante la Prima Guerra Mondiale. Ma cosa c’è di speciale qui? La vista a 360° su Trieste. Infatti salendo in cima al faro vi troverete a circa 60 metri d’altezza (sopra ad una collina che si trova a 115 metri sopra il livello del mare) e il panorama davanti ai vostri occhi sarà eccezionale.

Attenzione: ricordate che il Faro della Vittoria può essere visitato solamente da aprile ad ottobre.

Casa Terni

Questo palazzo è la rappresentazione più evidente del Liberty a Trieste. E’ stato commissionato nel 1906 all’architetto Romeo Depaoli. A me piace tantissimo e ogni volta che ci passo davanti non riesco a fare a meno di alzare lo sguardo per dargli un’occhiata e più volte ho fantasticato di vivere li, dietro a quella finestra rotonda.

Casa Terni il liberty a Trieste

Eataly

Da meno di un anno è stata aperta una sede di Eataly anche a Trieste. Non sono una particolare fan di questa catena, anche se devo dire che oltre a tutti i prodotti che trovate in tutti gli Eataly del mondo, qui a Trieste ci sono anche alcuni prodotti tipici niente male. Vi posso dire che il pane è particolarmente buono e che al ristorante di pesce gli assaggi che potete ordinare al banco sono ottimi. Ma la cosa speciale è un’altra. Sedetevi al bar a bere un (ottimo) caffè o meglio ancora a fare un aperitivo all’ora del tramonto e capirete perchè vi dico che questo posto ha qualcosa di speciale.

10 luoghi speciali a Trieste: il bar di Eataly

10 luoghi speciali a Trieste: tramonto da Eataly

Silos

Il Silos di Trieste è una vecchia struttura ottocentesca costruita per essere utilizzato come magazzino. Si trova accanto alla stazione dei treni ed oggi è in stato di abbandono. Dei mille progetti di riqualificazione di quest’area non se n’è realizzati molti, solo il parcheggio e la stazione delle corriere sono state portate a termine e si trovano nella parte anteriore del Silos. Se entrate nel parcheggio (guardando la stazione lo trovate alla sua sinistra) e salite all’ultimo piano, la vista è questa.

10 luoghi speciali a Trieste: Silos

Molo Audace

Non penso certo di rivelarvi una grande scoperta: il Molo Audace è una delle più grandi attrazioni della città. E’ impossibile venire a Trieste e non fare una passeggiata sul molo per ammirare il mare e la città. Quello che vi volevo dire è che vale la pena trovare un momento in cui il molo è deserto, perchè avere questo pezzetto di città tutto per se è un’esperienza unica. L’alba è un momento speciale, ma anche nelle giornate di pioggia potreste essere altrettanto fortunati. Quando tira molto vento (la famosa Bora di Trieste) sicuramente non ci troverete quasi nessuno e il motivo è molto semplice: se vi avventurate sul Molo Audace con la Bora quasi sicuramente volerete in mare, quindi vi sconsiglio vivamente di farlo.

Stazione di Miramare

Andando alla stazione di Miramare vi sembrerà di ritornare indietro nel tempo. A dire il vero sembra un po’ una stazione fantasma. Non c’è personale e i passeggeri in transito nell’arco di una giornata sono pochissimi. La stazione risale alla metà del 1800 e faceva parte della linea ferroviaria che collegava Trieste a Vienna. E’ raggiungibile in macchina oppure in soli 9 minuti di treno dalla stazione di Trieste.

10 luoghi speciali a Trieste: Stazione Miramare

10 luoghi speciali a Trieste

Drogheria Toso

Questo antico negozio non poteva mancare nella mia lista di luoghi speciali a Trieste. La Drogheria Toso è un pezzo di storia che dal 1906 si trova in Piazza San Giovanni. Anche qui vi aspetta un bel viaggio nel tempo: tutto è rimasto come allora. Entrando sappiate che qualsiasi cosa vi serva, la troverete. Caramelle, spezie, candele, prodotti per pulire la casa, articoli per la cura della barba, spazzole di tutti i tipi, spugne naturali. Ma non solo, troverete anche un personale particolarmente gentile e disponibile pronto a darvi ogni tipo di consiglio e a rispondere alle vostre curiosità.

Viezz

Viezz si trova in Via Cassa di Risparmio poco distante da Piazza Unità. E’ un ristorante che propone una cucina tradizionale rivisitata in chiave contemporanea. Piatti ricercati, porzioni piccole, leggermente caro, ma buono. Vale la pena andarci perchè l’arredamento è stupendo. Bellissime carte da parati verde smeraldo ricoprono le pareti, sedie di design in vimini, tavolini decorati con piccoli uccellini variopinti e lampade di cui mi sono innamorata. E’ un ambiente piuttosto rilassato, ci potete andare anche solo per un aperitivo.

10 luoghi speciali a Trieste: Viezz

10 luoghi speciali a Trieste: ristorante Viezz

Monte Grisa

Passeggiando sul lungo mare di Trieste non potrete non notare in lontananza una strana costruzione di cemento e non riuscirete a fare a meno di chiedervi che cos’è. La sua particolare architettura difficilmente vi farà immaginare che si tratta di una chiesa. Due sono i motivi per cui vale la pena visitarlo. Il primo è perchè il Santuario di Monte Grisa è davvero strano. Gli spazi interni sono enormi e sembrano la scenografia di un film di fantascienza. Il secondo è che il panorama dalla terrazza davanti alla chiesa (che si trova a 330 metri d’altezza) è incredibile.

Ci sono vari modi per raggiungere il Santuario. In macchina o con l’autobus 42 che parte da Piazza Oberdan oppure se avete tempo vi consiglio di fare la strada Napoleonica che parte dall’obelisco di Opicina. Un sentiero di circa 3,5 km semplicissimo perchè tutto in piano che offre stupendi panorami sul golfo.

Porto Vecchio

Nel cuore della città c’è il Porto Vecchio. Un’area che per lungo tempo è rimasta in stato di abbandono e che negli ultimi anni ha ricominciato a vedere la luce. Se vi interessa l’archeologia industriale, dovete per forza visitalo. Alcuni edifici sono stati ristrutturati e oggi hanno trovato nuova vita, ma ancora rimangono moltissime aree abbandonate. Passeggiando per le lunghe strade tra grandi magazzini, hangar e macchinari speciali, si può facilmente immaginare come potesse essere la Trieste dell’800.

10 luoghi speciali a Trieste: Porto vecchio

10 luoghi speciali a Trieste: Porto Vecchio

L’area è accessibile al pubblico, l’entrata si trova lungo la strada che porta a Barcola.

Ps. Se ti piace questo post condividilo!

Hashtag consigliati: #discovertrieste / #triestesocial / #igerstrieste / #fvglive


 

 

Ora tocca a voi: quali sono i vostri luoghi speciali a Trieste?

(Visited 569 times, 2 visits today)
  • Lestblue

    Oh, alcuni posti non li conoscevo! Sempre bellissima guida che appena passo in zona non mancherò di seguire!

    • Anna Scrigni

      Grazie mille! 🙂